2 compilations da ascoltare

Ho sempre provato una certa antipatia per le compilation, per gli AA.VV che riuniscono brani di artisti diversi. Li ho sempre trovati frammentari (ovviamente) e per questo non incisivi. Ma c’è sempre un’eccezione. Ricordo ad esempio l’ottimo lavoro di Gianni Maroccolo che in A.C.A.U. del 2004, riuniva praticamente tutta a scena della decade da poco finita (i 90s), tenuti assieme, però, appunto dal suo lavoro di cemento, in quel caso affidato agli effetti di elettronica di cui Marok va ghiotto. In questo 2009, invece, sono ben due le compilations che sto ascoltando con molto gusto e che vi voglio consigliare qui su New Picnic Time.

Iniziamo con Il Paese E’ Reale. Ne ho già parlato in questo blog a proposito degli Afterhours e del brano “sanremese” che dà il nome alla raccolta. Dunque la faccenda è questa: Agnelli & co. salgono sul palco del Teatro Ariston, eseguono il pezzo (a mio avviso molto bello), stretti stretti tra la scalinata e l’orchestra, tra le fioriere e le poltroncine, tra Al Bano ed Iva Zanicchi. La canzone viene sbrigativamente eliminata al primo turno. Tutto previsto? Molto probabilmente sì. Agnelli la volpe, così, in previsione dell’insuccesso (o successo, dipende dai punti di vista), nega il proprio brano alla compilation ufficiale di Sanremo e se ne fa una propria. La chiama “Il Paese è reale” e vi ospita quasi tutto il meglio della musica indipendente italiana. Artisti bravissimi, impegnati, dalla qualità infinitamente più alta dei vari Marco Carta o Povia; musicisti e band che portano con sé esperienze musicali diverse, ma assolutamente da conoscere, da esplorare. Mi riferisco a Cesare Basile, Paolo Benvegnù, Beatrice Antolini, Marco Parente, Marta sui tubi, Dente, Teatro degli Orrori, Zu, A Toys Orchestra, e a tutti quelli che “popolano” questo disco dedicato all’altra Italia. Dunque la contro-risposta di Agnelli, a qualche anno di distanza dal tentativo di Tora Tora! (un festival itinerante alternativo durato, ahinoi, troppo poco), è a mio avviso l’ennesimo segno di una sua finezza artistica e lungimiranza. Un fertilizzante naturale contro i campi aridi della musica italiana.

L’altra, invece, è una compilation di ampiezza internazionale, messa su dalla “Red Hot”, un’ organizzazione per la raccolta di fondi contro l’AIDS. La “Red Hot” s’è sempre impegnata a diffondere la cultura della conoscenza in materia di HIV, facendosi aiutare dal mondo della musica pop/rock. Così, anche quest’anno, grazie alla collaborazione della 4AD, ha voluto raccogliere la “voce” di oltre cinquanta musicisti in un disco meraviglioso dal titolo emblematico Dark Was The Night. Un cd doppio con 31 canzoni che sono legate dal medesimo mood, introspettivo, ma ricco di speranza. Acustico e sperimentale. Ispirato e mai (assolutamente mai) banale. Gli artisti che lo compongono? Tutto il meglio dell’indipendente del rock. Molto del buono che c’è nella musica indie nel mondo. Lista lunghissima, cito solo quelli che mi balzano in mente: The National, Decemberists, Bon Iver, Iron&Wine, Sufjan Stevens, Arcade Fire, Yo la Tengo, Blonde Redhead, Jonsi Birginssòn (col progetto Riceboy Sleeps), Antony. Ce n’è, insomma, per tutti i gusti.

fonte: www.step1magazine.it 
di Riccardo Marra 

Annunci

1 Response to “2 compilations da ascoltare”


  1. 1 steblakbau 13 marzo, 2009 alle 5:11 pm

    Gianni è bellissimo questo blog.
    Ste la volpe:)
    salutissimi
    stebau


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Link

Focus

Domani 21/04.09

banner domani

PGR

banner pgr

Calendario

marzo: 2009
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

In Archivio


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: