Musica tra amici

Collaborazioni doc nel disco solista

Gianni Maroccolo è un pezzo di musica italiana. La sua carriera e la sua vita si sono intrecciate con Litfiba, CCCP, CSI e PGR. Produttore e scopritore di grandi talenti negli ultimi anni, Maroccolo esce ora con “A.C.A.U.”, un album che l’autore definisce “multisolista” e che si preannuncia come l’evento discografico dell’anno. Vi partecipano (tra gli altri) Pelù, Battiato, Agnelli, Canali, Ginevra Di Marco, Lorenzo Cherubini, la Donà, Renga, Raizz e la Consoli.

Nei negozi dal 16 aprile, “A.C.A.U. – La Nostra Meraviglia” propone una lista di ospiti sorprendente, che Maroccolo “liquida” dicendo: “Sono tutti cantanti con cui ho condiviso questi quasi 25 anni di musica. Con molti di questi ho avuto il piacere e la fortuna di collaborare a vario titolo. Altri sono stati e sono essenziali a livello personale. Sia tutte persone che adoro e stimo a livello umano”. Non è sbagliato considerarlo un album epocale, nel senso che l’autore ha voluto dipingere un’intera epoca musicale, dove sono compresi anche mondi diversi tra loro. Nel “concepimento” di quest’opera, Maroccolo ha pensato ai tanti amici con i quali ha seminato bellezza e novità nel panorama musicale italiano dai primi anni ’80 ad oggi.

Bassista e fondatore dei Litfiba negli anni ’80; artefice di uno storico incontro con gli ex-CCCP, Ferretti e Zamboni, con i quali naviga dieci anni in un Consorzio di Suonatori Indipendenti, i CSI; produttore (Timoria, Diaframma, CCCP, CSI); discografico “visionario” che con il CSI. lancia i Marlene Kuntz. Marok incontra pure Robert Wyatt e gli regala un amorevole e toccante album tributo al quale partecipano molti degli “amici” che oggi si rivedono in “A.C.A.U.”: Lorenzo ‘Jovanotti’ Cherubini, Cristina Donà, Andrea Chimenti, Giorgio Canali, Manuel Agnelli, Raiz.
Un disco “multisolista”, lo definisce Maroccolo. “Non sono mai riuscito a vivere la musica come un qualcosa di ‘personale” dice l’autore “Per me la musica deve essere messa in circolo. Deve essere condivisa”.

E racconta “Ci ho provato. Inizialmente ho pensato di fare un disco strumentale, qualcosa di molto minimale magari da distribuire solo sul web. Così mi sono ritrovato a comporre oltre 3 ore di musica nella mia bicocca marina. In totale solitudine, per la prima volta nella mia vita. Come ai tempi dei Litfiba quando passavo le nottate da solo o con Magnelli, a delirare sul mio vecchio Revox a nastro. Ma dopo un po’ mi sono reso conto che qualcosa non andava. Mi mancava la voce. Mi mancavano le parole. E così ho iniziato a sognare di sentire le “voci” della mia vita adagiarsi sulle mie note musicali. Mai e poi mai avrei creduto che tutti mi avrebbero detto di si. Ho iniziato a scrivere delle lettere proponendo di collaborare a questo disco e tutti mi hanno risposto. Una meraviglia. Una sorpresa. Ancora oggi stento a credere che sia vero”.

fonte: http://www.tgcom.it

Annunci

1 Response to “Musica tra amici”



  1. 1 female body building Trackback su 9 luglio, 2015 alle 8:00 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Link

Focus

Domani 21/04.09

banner domani

PGR

banner pgr

Calendario

aprile: 2004
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

In Archivio


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: