Lettera

Salve a tutti!
Volevo ringraziarvi per il bello che ci state regalando in questo periodo! Per noi tutti e’ un momento di iperlavoro e di iperstanchezza ma, vi giuro, sapere che tutto cio’ e’ diretto a gente come voi, non fa altro che riempirci il cuore …. solo grazie ….. 
p.s. pubblico la lettera che ci e’ pervenuta … un modo per ringraziarvi tutti, un simbolo …

Ciao,
non voglio tediarti troppo, immagino riceverai valanghe di mail, quindi non ti preoccupare per l’eventuale risposta, ma due righe post ascolto di Deus ti salvet Maria volevo scrivertele.
Innanzitutto puoi vantare quasi più “sardità” di me, io non posso competere, mi pare, con la tua quantità di sagre e concerti di Maria Carta (anche per questioni anagrafiche, dato che ho 25 anni). Caspita, non sapevo che avessi vissuto qua, in un periodo tra l’altro parecchio caldo. Eh si, hai l'”imprinting” (come dice Guccini) sardo, sei contaminato a vita!
Ho ascoltato lo streaming prima di ricevere le tue mail, e mi ha fatto piacere che sia andata così, perché dopo un paio di ascolti ho pensato “com’è possibile che ‘sto toscanaccio sia riuscito a farci respirare il maestrale delle nostre parti, pur senza scadere nel revival folcloristico?”. E con me erano d’accordo i due amici proprietari del pc…
Mi piace molto la progressione che hai creato. La prima strofa è accompagnata da uno sfondo sonoro quasi “agreste” (mi pare si sentano anche i campanacci del bestiame), e la voce si capisce abbastanza che è locale. Nella seconda parte un tappeto elettronico, comunque non invasivo, che poi sfuma un po’ nella terza strofa con l’uso della chitarra acustica, su cui canta e recita Nina Maroccolo (e lei no? Ma canta e recita o son due voci diverse? La qualità della mia scheda audio lascia un po’ a desiderare…), davvero brava. Poi interviene Andrea Lepri, ma è eccezzionale, dove l’hai scovato? Una voce così sarda è così mittleuropea, splendido. E poi è stata un’ottima idea inserire anche una voce maschile. Infine Ginevra di Marco, brava come sempre (magari qualche lezioncina di pronuncia…) più coro finale, senza accompagnamento musicale (mi sembra).
So che starai pensando “grazie del riassunto, lo sapevo da me come avevo arrangiato la canzone”, ma il piccolo riepilogo mi serviva per spiegare quello che ho pensato subito dopo aver ascoltato la tua versione.
A parte l’emozione, grandissima, che ho provato, mi ha sorpreso la capacità si rendere attuale il pezzo. Si percepiscono echi antichi, le radici insomma, almeno per “Noi” sardi, e allo stesso tempo il possibile valore contemporaneo di questa preghiera, che emoziona e, tutto sommato, può essere condivisa anche da chi cattolico non è (io, ad esempio, non lo sono). Sarà per la “progressione” musicale (ecco… i termini tecnici musicali prendili con beneficio d’inventario, non sono esattamente una giornalista musicale!), sarà per l’alternanza delle voci, ma credimi, hai creato una versione pazzesca.
A rischio di passare per una tizia parecchio melensa (nonché logorroica) ti rinnovo i complimenti, stavolta “specifici”, sono contenta di poter seguire la presentazione di ACAU su internet… anche se su Mtv, ma si sa, il nemico lo si combatte meglio dall’interno!
Un ultima cosa, a proposito del mio blog. Ti è piaciuto, mi scrivi, wow, sono onorata! Se vuoi linkarmi ti assicuro che non te lo impedirò… sarebbe un onore.

Serena notte, e a presto!
Claudia
http://diarioprecario.splinder.com

Annunci

1 Response to “Lettera”


  1. 1 cla 8 aprile, 2004 alle 6:21 am

    Emh… mi vuoi far morire di vergogna? Grazie Marok!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Link

Focus

Domani 21/04.09

banner domani

PGR

banner pgr

Calendario

aprile: 2004
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

In Archivio


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: